Campo di Concentramento di Avezzano. L’Archeoclub Marsica installa delle tabelle illustrative alla Pineta

Rinviato a data da destinarsi il Convegno dell’Archeoclub Marsica
5 Aprile 2020

Nella mattinata di venerdì 11 settembre 2020 si è svolta la cerimonia di presentazione dei pannelli commemorativi, voluti e realizzati a cura dell’Archeoclub Marsica, con i quali si vuole restituire la memoria di quello che fu il Campo di Concentramento di Avezzano durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale. Dopo aver installato due bacheche in legno nella zona d’ingresso della Pineta, l’Archeoclub Marsica ha predisposto, secondo quello che era stato un progetto voluto dal compianto prof. Gianluca Tarquinio, l’allestimento di pannelli illustrativi del Campo di Concentramento che si trovava anche nell’area oggi occupata dalla Pineta.

Alla presenza del Presidente onorario dell’Archeoclub, avvocato Umberto Irti, di due rappresentanti della Pro Loco di Avezzano e di diversi cittadini, sono state presentate le tabelle illustrative e commemorative che, da oggi in poi, saranno leggibili da chiunque voglia capire e conoscere l’origine e la storia del Campo di Concentramento. I testi, elaborati dall’avvocato Irti e dal professor Tarquinio, sono accompagnati da fotografie di come era il Campo e informazioni circa la sua nascita, il suo sviluppo, la sua esistenza e il suo smantellamento.

Su una delle tabelle si legge: “Qui sorgeva il Campo di Concentramento dei prigionieri di guerra del primo e secondo conflitto mondiale (1915-1918 e 1939-1945). Un luogo di significativa rilevanza per la storia della città di Avezzano e pertanto memoria da salvare e affidare alle generazioni future. L’Archeoclub Marsica ha inteso offrire il suo contributo realizzando due tabelle illustrative del campo, corredate da fotografie e da una breve narrazione della vicenda storica“.

Queste le immagini della cerimonia di presentazione e delle tabelle installate alla Pineta di Avezzano: